Differenza tra isola, penisola e piano colazione

in questo video vi parlo di questi tre elementi della cucina e delle loro funzioni

stampa
Differenza tra isola, penisola e piano colazione


Ciao a tutti, oggi vi volevo spiegare, in maniera chiara e dettagliata, sia il livello progettuale che il livello funzionale, in una cucina la differenza tra: isola, penisola, e piano colazione o banco snack.

Nell’isola, come dice la parola stessa, troviamo nell’ambiente cucina un blocco completamente centrale, libero su tutti quattro i lati. Può essere inteso come un piano di lavoro puro dover poter impastare, tagliare, affettare, oppure una vera e propria isola operativa, quindi con l’inserimento di elettrodomestici, come lavello e piano cottura; ovviamente in questo caso, in fase di costruzione della casa c’è da prevedere gli scarichi e gli allacci elettrici direttamente al pavimento al centro stanza.

Comunque, in entrambi i casi, oltre ad essere una soluzione molto contenitiva perchè ricordiamo che sono basi completamente contenitive con ante, cassetti o cestoni, posso ricavare lo spazio dove poter mangiare semplicemente allungando a sbalzo il nostro piano di lavoro.

La penisola invece rimane un elemento ovviamente ancorato per un lato o alla mia cucina oppure direttamente a un muro. Può essere realizzata ad altezza tavolo, di conseguenza un pochettino più bassa e quindi per sedie, o altrimenti ad altezza cucina, di conseguenza per sgabelli.

A mio parere in questo caso risulta molto più comoda e versatile.

Prima di tutto perchè gli sgabelli non sono più quelli di una volta ma nel corso degli anni li hanno migliorati tantissimo in termini di comodità: non hanno fatto altro che prendere delle sedie e alzare le gambe, in conseguenza ho tutte le comodità per appoggiar la schiena e i reni.

Ma soprattutto perchè quando non viene utilizzata per mangiarci, quindi è completamente sgombra dalle tovagliette, tovaglie, stoviglie, diventa un vero e proprio piano di lavoro, ad altezza perfetta per poterci lavorare.

Eccoci arrivati al banco snack, o anche piano colazione: con questo termine si intende solitamente evidenziare una postazione quasi aggiunta per uno, due massimo tre persone, dove poter appunto fare una colazione volante, bere un caffè in compagnia, o anche sedersi e guardare la vostra compagna che cucina.

È un elemento che si cerca sempre di evidenziare, proprio deve balzare all’occhio, sicuramente il miglior modo è quello di cambiare sia colore che spessore rispetto al resto della cucina; anche lui può essere realizzato per sgabelli o altrimenti abbassarsi all’altezza tavolo, e quindi passeggia .

Anche in questo caso non c’è mai una soluzione progettuale migliore delle altre, dovete sempre valutare le vostre esigenze e soprattutto la vostra quotidianità.

Ciao a tutti, ci vediamo nel prossimo video!

Richiedi informazioni
Richiedi ulteriori informazioni senza impegno
  • (*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Pubblicata il: 14/03/2019

Registrati alla newsletter

Registrandovi riceverete via e-mail le nostre comunicazioni periodiche.
Informativa Privacy - Disclaim
Ai sensi del Regolamento UE 679/2016, desideriamo informarLa che i dati personali da Lei volontariamente forniti per l'attivazione dei servizi richiesti saranno trattati, da parte nostra, adottando le misure idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza, nel rispetto della normativa sopra richiamata.
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +